Questo blog è solo l'inizio di quella che, terminati i gradi giudiziari, diventerà la storia che personalmente racconterò....un libro che è già nella mia testa...

mercoledì, maggio 06, 2009

Incontro pubblico

GIOVEDI’ 7 MAGGIO ORE 17
viale Monastir 15 Cagliari presso la sala riunioni della CGIL.


GIUSEPPE CASU MUORE LEGATO IN UN LETTO DEL SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DI IS MIRRIONIS A CAGLIARI.
ERA STATO RICOVERATO CONTRO LA SUA VOLONTA’ ED E’ RIMASTO LEGATO AL LETTO DI CONTENZIONE PER 7 GIORNI.
LA CAUSA DELLA MORTE E’ TROMBOEMBOLIA POLMONARE.
LE SUE PARTI ANATOMICHE SONO SPARITE E ALLA MAGISTRATURA SONO STATE CONSEGNATE QUELLE DI UN ALTRO UOMO.
SU QUESTI GRAVI E INQUIETANTI FATTI INDAGA LA MAGISTRATURA E SONO IN CORSO DUE PROCESSI.
VI INVITIAMO A PARTECIPARE AD UNA ASSEMBLEA DIBATTITO PER DISCUTERE DEGLI AGGIORNAMENTI SUL CASO E SULLA PREOCCUPANTE SITUAZIONE DELLA PSICHIATRIA SARDA.

Il comitato Verità e Giustizia per Giuseppe Casu
Asarp (Associazione Sarda per l’ Attuazione della Riforma Psichiatrica)

Oggi sul tg di Sardegna 1 è andato in onda un servizio sull'assemblea di ieri, consultabile spero presto anche sul sito http://www.sardegna1.tv/

31 commenti:

l'incarcerato ha detto...

Spero in una grande partecipazione, ce ne è bisogno!

sirio ha detto...

Speriamo che il "cambio della guardia" porti a qualcosa di meglio, anche se ho dei seri dubbi in merito...

Ciao.

stella ha detto...

Io spero sempre nella verità...

silvio di giorgio ha detto...

natascia mi ha fatto molto piacere vederti sul mio blog. ti assicuro che le brave persone non mancano nella psichiatria ma questo, nonostante la tragedia del tuo papà, lo sai anche tu...io ho sempre cercato di immedesimarmi nei pazienti ma anche nei parenti dei pazienti e ho sempre potuto camminare a testa alta per come mi sono comportato. spero che si arrivi alla verità...che tuo padre abbia giustizia anche per tutti gli altri morti in circostanze simili ma che non hanno avuto parenti o amici che lottassero per fare luce...un abbraccio

Patrizia ha detto...

Forza Natascia!!!

riri ha detto...

Hai tutta la mia solidarietà. E' un mondo difficile quello del disagio mentale, anni fa feci un corso ed andai presso alcuni di questi centri..apparentemente sembra funzioni alla meno peggio, ma spesso non è così, i pazienti, alcuni, hanno paura a parlare perchè non sempre sono creduti...è uno schifo!!Ti abbraccio forte.

Tua madre Ornella ha detto...

Natascia,
sono con te, e non sai quanto!!!
Ti abbraccio
Ornella

musicista di strada ha detto...

grazie natascia...ti sono vicino e seguirò con interesse

calendula / trattalia ha detto...

Ciao sono una ragazza di Pirri che ha sentito la notizia ( data in maniera molto superficiale dalla amggior parte dei tg sardi) della morte assurda di tuo padre, sono felice che tu abbia deciso di andare sino in fondo, dato che siamo vicine per quello che posso sono pronta ad aiutarti, la mia mail è jaqueline.80@live.it, non esitare a farti sentire per qualsiasi cosa.. posso segnalare il tuo blog nel mio ?
Un saluto calendula

Natascia ha detto...

L'assemblea è andata bene oltre le aspettative...molto partecipata, con persone che tengono a cuore la situazione sarda oltre che la vicenda di mio padre...

Calendula: certo che puoi farlo, anzi grazie!

Un forte abbraccio a tutti quanti continuerò a tenervi aggiornati

desaparecida ha detto...

Nat...ti ho appena ascoltata alla web-radio...sono sconvolta,mi spiace nat,scusami se è poco!

Ti penso! :)

Guernica ha detto...

Mi trovavo sul blog di Ornella e ho letto il tuo commento!
Erano le 12,59...ho sentito la tua intervista.

Dopo 3 anni in un mobile dimenticato ed il direttore sanitario non sa nulla???
Davvero...non ho parole.
E poi dal giornale l'hai dovuto sapere?!?
Sono interdetta a dir poco.

Tua madre Ornella ha detto...

Ti ho persa pure oggi!!!
Quanto mi dispiace!!!
In compenso mi stò facendo una cultura sarda...perchè le altre notizie le ascolto sempre sperando che vieni dopo!!
Un bacio
Ornella

riri ha detto...

Ciao, purtroppo nn sono riuscita ad ascoltare, per problemi di tinteggiamento all'alloggio..cmq sappi che noi dell'isola ci siamo..tutti con te, anche quelli che non scrivono in prima persona.
Ti abbraccio cara.

Luigina ha detto...

Anch'io purtroppo Natascia mi son persa l'intervista causa orario pranzo, ma spero di trovarne presto sul sito che hai segnalato la registrazione. Nell'attesa ti abbraccio cara

silvana ha detto...

Cara natascia forza, abbi tanta forza........dobbiamo far luce su tutto quello che è successo a papà.......un bacione silvana

Vale ha detto...

Spero che il tg vi abbia dato la visibilità che meritate!

l'incarcerato ha detto...

Scusami Natascia ma non ho fatto in tempo ad ascoltarti in Radio. Per caso c'è la possibilità di riascoltare? Fammi sapere...

Natascia ha detto...

A tutti coloro che hanno perso l'intervista:
ho solo il file audio della mia registrazione, non so se si può trovare in rete nel sito della radio:
http://www.radiopress.it
Presto però riporterò la battittura della mia intervista per iscritto, e il perchè io sia stata intervistata, quindi con gli ultimi sviluppi...appena posso vi aggiorno, promesso!!!
Grazie per la vostra presenza e sostegno

Ishtar ha detto...

Nat
ho sentito la tua intervista e letto i nuovi sviluppi, sono basita!
Ti sono vicina e lo sai, un forte abbraccio :)

liberoPensieRoberto ha detto...

Ciao amica,
ho messo il link per tuo padre su tutti e tre i miei blog.

Sei stata molto coraggiosa ad "uscire", e ti sono davvero (davvero cioè nontanto per dire)vicino.

Parlo sempre di Giuseppe Casu, e sto diffondendo il più possibile la notizia.

Ti abbraccio,

calendula / trattalia ha detto...

CIAO COME è ANDATA L'INTERVISTA A RADIO PRESS?? HO LETTO IL TUO MESSAGGIO ALLE 13 : 30... UFFA...

streghetta ha detto...

Speriamo bene

l'incarcerato ha detto...

Cara, nel frattempo mi hanno pubblicato il mio articolo che racconta la tua storia qua:

http://www.agoravox.it/spip.php?page=article&id_article=6248

Jasna ha detto...

Non mollare! Ti voglio bene cana natascia perchè perseveri in questa tua grande battaglia.

michele ha detto...

Ciao Natascia,
mi chiamo Michele Ledda, avrei necessità di contattarti.
Se puoi scrivimi per email: michele@micheleledda.it

si tratta di una cosa importante.

Coraggio...
michele

Massimo Burioni ha detto...

Una storia straziante, anche se tuo padre non ne fosse morto sarebbe comunque di una gravità enorme. La sparizione del corpo poi si commenta da sola ed aumenta il dolore e la rabbia.
In bocca al lupo per la tua battaglia.

Saamaya ha detto...

Grazie per la tua presenza e voce, nel cammino di lotta di conquista dei diritti degli ammalati e dei cittadini "speciali".

Tua madre Ornella ha detto...

Natascia,
un grosso bacio e un abbraccio,
sai che ti sono sempre vicina!!
(non sò perchè, ma sento che riusciremo ad ottenere la verità e la Giustizia)
Forza!! lo dico a te anche per me!!

Ornella

Natascia ha detto...

Grazie di vero cuore a tutti quanti per la vostra presenza...
Sono poco presente, ma presto vi prometto presto ci saranno gli aggoirnamenti, in tanto appuntamento per chi della zona potesse il 4 giugno ore 10:30 al tribunale di Cagliari, l'udienza per l'appunto è pubblica.
Vi ringrazio siete tutti importantissimi per me, buon fine settimana

desaparecida ha detto...

in bocca al lupo nat!!!